A

ACCM

“Apparato Centrale Computerizzato Multistazione” è un sistema centralizzato di “interlocking” attraverso il quale è possibile gestire più stazioni lungo la linea ferroviaria.

APRs

Automatic Position Reporting System, è un sistema di radiolocalizzazione basato sulla trasmissione di segnali radio digitali a pacchetti, utilizzato principalmente a livello locale, regionale o sulle lunghe distanze.

ATC

Automatic Train Control, è un sistema di sicurezza per la circolazione dei treni. ATC integra diversi sottosistemi posizionati a bordo e a terra. Un sistema ATC è composto da tre sottosistemi: (i) ATP, (ii) ATO e (iii) ATS, oltre che da sistema interlocking completo.

ATO

Automatic Train Operation, è un sottosistema d ATC che opera a bordo, attività non vitali, normalmente svolte dal macchinista, tra le quali garantire una omogenea accelerazione del treno fino al raggiungimento della velocità di marcia, regolare la velocità ed arrestare gradualmente il treno nella corretta posizione sui binari delle stazioni o davanti ai segnali di fermata. I sottosistemi ATO sono prevalentemente posizionati a bordo e rappresentano uno dei principali componenti di un sistema driverless. Inoltre i sottosistemi ATO riportano i dati del veicolo agli uffici centrali di controllo.

ATS

Automatic Train Supervision, è un sottosistema di ATC che funziona per controllare automaticamente i treni mediante ATO e ATP, conformemente agli orari dei treni. Ciò implica anche il sistema CTC.

ATP

“Automatic Train Protection”, o ATP, è un sottosistema ATC (“Automatic Train Control”) responsabile del funzionamento in sicurezza di un sistema di segnalamento. Di fatto impone limiti di velocità ai treni, sia mantenendo una distanza operativa di sicurezza tra di loro sia rispettando tutti i requisiti di sicurezza e velocità. Il sistema ATP è progettato per essere un “fail-safe (vital) system”.

B

BALISE

Dispositivo elettronico o transponder installato tra i binari di una tratta ferroviaria in cui sussiste un dispositivo di controllo della sicurezza della circolazione dei treni.

C

CBI

Computer Based Interlocking, è un sistema interlocking nel quale le tradizionali reti cablate dei relè sono rimpiazzati da software in esecuzione su hardware specifico per il controllo della sicurezza. Il fatto che la logica sia implementata dal software piuttosto che da un circuito di relè, facilita notevolmente la possibilità di apportare modifiche quando necessario, riprogrammando l’impianto anziché riprogettarlo (ACC, MicroLok® e SEI/PAI-NG sono i CBI interlocking di Ansaldo STS).

CBS

Communications Based Signalling.

CENELEC

Comitato europeo di normazione elettrotecnica.

CTC

Centralized Traffic Control system, controlla lo stato del segnalamento su una linea o rete e mostra le informazioni più importanti sullo stato del segnalamento ad un operatore centrale, assiste nella gestione della linea o reti di linee conformemente agli orari ed esercita il controllo per evitare che i ritardi si trasformino in ingorghi del traffico. CTC informa contestualmente l’operatore riguardo ai guasti sulle apparecchiatura, ai problemi nella potenza di trazione e circa i problemi delle strutture di supporto per i passeggeri.

CTCS

Chinese Train Control System, sistema di controllo dei treni utilizzato sulle linee ferroviarie cinesi.

CBTC

“Communication Based Train Control”, o CBTC, è un sistema che consente l’interoperabilità di diversi sistemi tecnologici in uso in varie linee metropolitane. CBTC può essere considerato come un tentativo di creare un sistema standard del tipo ERTMS per l’industria delle metropolitane.

D

DPL

Dedicated Passenger Line.

DTG

Distance To Go, sistema ATP di terra e a bordo basato su circuiti di binario.

E

ERSAT

Ultima generazione di satellite che si interfaccia ed integra la tecnologia ferroviaria ERTMS (“European Rail Traffic Management System”) con la navigazione e la tecnologia di posizionamento del satellite Galileo. L’acronimo deriva da ER, per ERTMS, e SAT, che indica la tecnologia satellitare.

ERTMS

“European Rail Traffic Management System”, o ERTMS, è stato introdotto dall’Unione Europea  nel1992 come una metodologia per creare un sistema uniforme di comando, controllo e coordinamento del traffico ferroviario per consentire l’interoperabilità attraverso il territorio dell’Unione Europea. Esistono ad oggi tre livelli di standard ERTMS.

ETCS

“European Train Control System” (ETCS) è un sistema di segnalamento, controllo e protezione del treno progettato per sostituire i molteplici sistemi attualmente usati dalle ferrovie Europee, specialmente sulle linee ad alta velocità.

ERSAT EAV

Enabling And Validation, progetto europeo finanziato con il contributo di GSA. ERSAT è un sistema che interfaccia la tecnologia ferroviaria ERTMS con quella di navigazione e localizzazione satellitare Galileo. ERSAT EAV è il progetto che sperimenta nuovi algoritmi di localizzazione e la possibilità di integrare Galileo nella soluzione ERTMS di Ansaldo STS, unita alla tecnologia satellitare nella soluzione prevista per ERSAT.

ETMS

Enhanced Traffic Management System.

EUROCAB/EVC

Computer di bordo usato per elaborare le informazioni ETCS.

G

GCP

Grade Crossing Predictor, dispositivo elettronico collegato ai binari che mette in funzione i dispositivi di avvertenza del transito (luci, campane, passaggi a livello ecc.) basati su di una serie di fattori inclusi la velocità dei treni, per ridurre al minimo ritardi ed incidenti.

GNSS

Global Navigation Satellite System, sistema globale di navigazione satellitare, basato su US GPS (Global Positioning System) o sul GLONASS russo (Global Navigation Satellite System) o sul sistema europeo GALILEO in fase di sviluppo.

GSM-R

Global System for Mobile Communications-Railway, uno standard internazionale di telefonia mobile per le comunicazioni.

H

HERMES

Sistema di supervisione e automazione utilizzato per il sistema di trasporto pubblico.

HSL

High Speed Line, si riferisce a quelle linee ferroviarie con velocità superiori ai 200 km/h (125mph).

I

ICSS

Integrated Control & Safety System.

IETO

Integrated Electronic Train Order.

IXL

“Interlocking System”. Un sistema interlocking è responsabile del movimento in sicurezza dei treni all’interno di una stazione, attraverso nodi complessi e per la lunghezza della linea. Il sistema interlocking assicura che il movimento dei treni sia consentito solo quando un binario è disponibile e gli scambi lungo la linea sono bloccati in sicurezza nella loro posizione. In tutti i casi I’interlocking consente un tratto di binario o un percorso soltanto ad un treno alla volta, escludendo tutti gli altri.

L

LDS

Location Determination System, soluzione per la localizzazione e sistema di controllo treni SIL 4 via satellite.

LEU

Encoder. Prodotto che si interfaccia alle balise e che permette di cambiare i messaggi da inviare al treno in modo ATP intermittente conformemente allo stato della linea.

LRT

Light Rail Transit, fa riferimento ad una forma di trasporto urbano su rotaia che utilizza veicoli moderni più leggeri con equipaggiamento ed infrastrutture che sono tipicamente meno impattanti di quelli usati per i sistemi metro convenzionali.

M

MTBF

Mean Time Between Failures, è il tempo trascorso stimato tra i guasti di un sistema in funzione.

MTBHE

Mean Time Between Hazardous Events, tempo stimato tra due eventi che possono causare un evento pericoloso.

MT

Mass Transit.

MV/LV TRANSFORMER SUBSTATIONS

Set completo di dispositivi adibiti alla trasformazione del voltaggio fornito dalla rete di distribuzione a medio voltaggio (ad esempio 20 kV), trasformandolo in un voltaggio con valori idonei all’alimentazione elettrica delle line a basso voltaggio (ad esempio 400 V).

O

OCC

Operational Control Centre, sistema che monitora lo stato del segnalamento sulla linea e la localizzazione dei treni.

P

PHPPD

Passengers Per Hour Per Direction.

PM

Placed Movement.

PS

Power Supply.

PTC

“Positive Train Control”, implementazione del sistema CBTC per le ferrovie merci del Nord America.

R

ROC

Remote Operation Centre.

RBC

“Radio Block Centre”.  Tutti i treni riportano esattamente la loro posizione e direzione di percorso al RBC ad intervalli regolari. RBC manda via radio informazioni “fail safe” a tutti i treni (ATP).

S

SCADA

Supervisory Control And Data Acquisition system, consente la supervisione dei diversi subsistemi in funzione in una stazione o in un ambiente di trasporto pubblico. SCADA raccoglie informazioni dagli impianti periferici, le trasferisce all’ufficio centrale, analizza le informazioni, interviene e mostra i dati su video agli operatori.

SCMT

Sistema di Controllo della Marcia del Treno.

SIL 0, 2, 4

Safety Integrity Level, certificazione per componenti e sistemi con funzioni di sicurezza.

SSC

Sistema Supporto Condotta. E’ meno sofisticato rispetto al sistema SCMT.

STO

Semi-automated Operation Model.

SCC

Sistema di Automazione – Supervisione usato per i sistemi ferroviari.

T

TETRA

Terrestrial Trunked Radio, dati digitali e sistema di comunicazione vocale.

TLC

Telecommunication, Technology, Electronic engineering, Telecom.

TSRs

Temporary Speed Restrictions.

TCCS

Train Conformity Check System, monitora la conformità del materiale rotabile in movimento.

TP

Traction Power.

TMS

“Traffic Management System”.

TVM

“Transmission Voie-Machine” (TVM, “track-to-train transmission” in Inglese) è un sistema di segnalamento “in-cab” originalmente sviluppato in Francia ed usato sulle linee ad alta velocità.

U

UTO

Unattended Train Operations, grado di automazione per i sistemi di trasporto in cui non sono presenti il macchinista ed il personale di bordo.

V

VSS

“Vital Safety Server” usato nelle applicazioni merci (sia per IXL che per RBC).

W

WSP

Wayside Standard Platform.

WTIMS

Wayside Trains & Infrastructure Monitoring Systems, un sistema che monitora le condizioni del materiale rotabile e delle infrastrutture in tempo reale.