Il segmento

Ansaldo STS offre in esclusiva la linea più completa di sistemi di smistamento computerizzato per rotaie e transito. ACC, SEI e MicroLok® che rappresentano la soluzione perfetta per tutte le tipologie di reti, dall'alta velocità alle linee principali, dal traffico merci alle metropolitane. La loro integrazione con i sistemi CTC (Centralized Traffic Control) e ATP (Automatic Train Protection) è stata testata anche in applicazioni ad alta velocità.

ACC  fornisce il controllo completo delle tratte mediante un unico strumento, con la possibilità per i controller di zona di subentrare nella gestione operativa locale in caso di mancato funzionamento del sistema di comunicazione centrale. È dotato di una funzione integrata di conteggio degli assi e offre una diagnostica dettagliata degli oggetti collegati. La sua affidabilità raggiunge livelli senza precedenti, ad esempio in virtù del supporto per ridondanza 2 su 4 laddove i sistemi concorrenti prevedono solo un approccio 2 su 3. 
 
SEI risponde alle esigenze di smistamento intermedio e presenta un’interfaccia interamente basata su relè per gli oggetti controllati, a vantaggio di una gestione del ciclo di vita intelligente.
 
MicroLok II è la «garanzia di sicurezza» di Ansaldo STSe fornisce un sistema di sicurezza a basso costo programmabile dall’utente tramite l’impiego di un’architettura distribuita che non richiede un ambiente controllato e può quindi essere utilizzata lungo i binari. Tutti i nostri sistemi sono completati da un insieme di strumenti e prodotti associati.
 
Tra i numerosi sistemi di smistamento in dotazione in tutto il mondo, il più avanzato e tuttora insuperato è quello della Stazione Termini di Roma. Roma Termini è il cardine del sistema ferroviario italiano ed è responsabile per la gestione della complessità e della capacità di una rete di migliaia di chilometri con un sistema di smistamento in grado di controllare senza rischi il traffico di quasi tutta Italia da una sola stanza di controllo.
                             
Al momento, i sistemi di smistamento computerizzato di Ansaldo STS sono in uso in tutto il mondo, anche per le reti ad alta velocità più complesse (Francia, Italia, Spagna, Regno Unito, Belgio, Cina e Corea del Sud), per linee principali (Stati Uniti, Italia, Francia, Svezia, India, Cina, Bangladesh, Botswana, Malaysia e Australia, solo per citarne alcune), oltre che per le linee metropolitane.

I prodotti

ACC

ACC è un sistema modulare di Interlocking adatto per applicazioni ferroviarie e metropolitane, capace di gestire impianti molto complessi senza la necessità di integrare diversi Interlocking e senza rallentamenti di esecuzione. ACC realizza operazioni di diagnosi automatica, assistenza operatore e funzioni di registrazione dati al fine di massimizzare l’efficienza sia degli operatori segnalatori sia del personale di manutenzione. Un dettagliato sistema di monitoraggio permette l’identificazione di malfunzionamenti sull’impianto.
 
La disponibilità di strumenti automatici per il progetto, il collaudo, le prove guasti e la manutenzione contribuisce a ridurre drasticamente i tempi di attuazione e i costi generali di impianto.
 
La logica applicativa dell’ACC può essere configurata ed adattata alle diverse tipologie di regolamento di segnalazione. Progettato da Ansaldo STS, questo sistema di elaborazione gestisce tutte le applicazioni vitali relative al segnalamento ferroviario e al controllo traffico treni.

Architettura
Le caratteristiche fondamentali dell’architettura ACC sono la struttura modulare e la configurazione ridondata di processori: queste prerogative permettono l’attuazione dei controlli (controllo di percorso, funzioni di interlocking e dirigenza movimento) che soddisfano completamente le norme di sicurezza, di tolleranza a guasti, di specifiche di disponibilità.
 
L’architettura è basata su una struttura di elaborazione gerarchica che permette ai sottosistemi di essere configurati sulla base delle differenti applicazioni e sulla base delle loro capacità operative. Questo è un ambiente ideale per lo sviluppo di sistemi vitali.
 
La struttura hardware e software di base assicura una gestione sicura mentre i moduli applicativi realizzano funzioni specifiche.
 
Struttura
La struttura dell’ACC consiste di un Posto Centrale e di Postazioni Periferiche che possono essere contigue o distanti tra loro. Il Posto Centrale è la sede dell’Unità Centrale di Interlocking (CIU) che effettua operazioni vitali sulla base di voti di maggioranza assieme ad altri sistemi aventi funzioni ausiliarie non vitali. Il Posto Centrale offre interfacce utente configurabili sia per gli operatori sia per il personale di manutenzione.
 
Una gestione efficiente
L’architettura della nuova generazione di ACC introduce riduzione dei costi di installazione, gestione e manutenzione. Grazie a funzioni avanzate di manutenzione e diagnostica, il sistema può tenere sotto controllo il suo stato e generare report; ciò permette una gestione efficiente dei guasti funzionali, delle avarie e degli allarmi.
 
Gli strumenti di autodiagnostica consentono la pianificazione delle operazioni di manutenzione, effettuabili anche da sede remota, con un numero limitato di personale e senza rallentamenti del traffico.
 
Un sistema flessibile
La configurazione dell’impianto è altamente flessibile e si adatta ad ogni tipo di linea: ACC può essere installato indipendentemente dal tipo di trazione, dalla velocità di linea, dallo scartamento dei binari; ACC può gestire un qualsiasi numero di stazioni e linee di qualsiasi lunghezza.

SEI

SEI di Ansaldo STS incorpora tutte le funzioni di TVM 430: controllo costante di velocità e tempo di transito dei veicoli, visualizzazione in cabina con trasmissioni continue binari-treno. La principale innovazione è rappresentata dalle funzioni di smistamento nei processori lungo i binari.

SEI è un sistema ATC integrato con IXL (smistamento) all'interno della stessa piattaforma informatica. Si tratta di un'evoluzione di TVM 430, in grado di coprire tutte le funzioni: controllo costante di velocità e tempo di transito dei veicoli, visualizzazione in cabina con trasmissioni continue binari-treno.

L'innovazione di Ansaldo STS consiste nell'integrazione delle funzioni di smistamento nei processori lungo i binari.

Mediante l'integrazione delle funzioni di smistamento, questo nuovo sistema riduce notevolmente le tradizionali interfacce necessarie tra i due sistemi (ATP da una parte, smistamento dall'altra) e consente di contenere in modo sostanziale i costi e i rischi associati ai progetti.

Il nuovo processore di sicurezza è progettato con una tecnologia digitale "2 su 3", caratterizzata da un notevole miglioramento in termini di potenza e rapidità.

L'efficienza delle operazioni di manutenzione è stata consolidata utilizzando un sistema completo di memorizzazione degli "eventi" e strumenti per la semplificazione del processo decisionale.

La possibilità di dispatching delle unità di gestione dell'interfaccia vicino ai punti da controllare (modulo di interfaccia remota) rende il sistema facilmente adattabile a vari tipi di rete.

Gli strumenti "di generazione di parametri" computerizzati consentono la gestione automatica dei parametri di ciascun sottosistema, oltre che dei parametri degli strumenti di testing e di simulazione. Questa gamma di strumenti di configurazione semplifica il lavoro di studio del segnalamento e riduce le difficoltà, tagliando così i costi di testing in fabbrica e in loco.

Le funzioni svolte possono essere monitorate in remoto dal centro di controllo o attraverso una stazione di controllo locale.

Questo sistema Ansaldo STS è l'unico del suo genere sul mercato, dal momento che integra nello stesso processore le funzioni di smistamento e ATP.

MicroLok®

Il primo apparato centrale a calcolatore basato su microprocessore "vital" è stato installato nel 1984 nella sezione di blocco di Esplen (Stati Uniti) della Conrail, portando la tecnologia a relè "vital" a un nuovo livello di efficienza.

Oggi la nostra tecnologia MicroLok® continua a garantire funzioni di monitoraggio e controllo superiori lungo i binari, grazie a nuovi sistemi e componenti che riducono costi e consumo energetico.

Il sistema di controllo centrale a calcolatore MicroLok® II è un sistema di monitoraggio e controllo multifunzione per le apparecchiature di smistamento ferroviarie e metropolitane lungo i binari. La sua ricca gamma di funzionalità comprende controllo degli smistamenti "vital", applicazioni di sistema di codice "non-vital", rilevamento dei treni, integrità delle rotaie, comunicazioni in codice con i circuiti di binario e altre ancora. Grazie agli strumenti di programmazione di facile utilizzo, la configurazione soddisfa gli specifici requisiti dell'applicazione in questione.
 
Caratteristiche e vantaggi
Grazie alla vasta gamma di funzionalità, non sono più necessari relè a logica "vital", che occupano una notevole quantità di spazio.
Il protocollo peer consente comunicazioni simultanee a più unità.
Le funzioni di diagnostica interna continua registrano la cronologia degli eventi, consultabile successivamente.

MicroLok® Object Controller (OC) è un dispositivo a microprocessore programmabile e a costi contenuti per il controllo e l'indicazione "vital" e "non-vital" delle apparecchiature lungo i binari. Questo dispositivo I/O remoto indipendente è programmato in modo da soddisfare le specifiche esigenze dell'applicazione in questione. Le sue dimensioni compatte riducono il consumo di energia.
 
Caratteristiche e vantaggi
Porta TCP/IP completamente integrata per comunicazioni Ethernet "vital" e "non-vital".
Il design compatto e resistente è compatibile con le scatole di raccordo lungo i binari e consente di accelerare le operazioni di sostituzione sul campo.
Gli strumenti basati sul web consentono agli utenti di effettuare monitoraggio e risoluzione dei problemi via Internet Explorer.
I cavi I/O terminano in una spina Wago: non sono più necessari punti terminali intermedi.