Ansaldo STS ha una politica di gestione delle iniziative a supporto dei dipendenti molto articolata. Tale politica comprende una serie di benefit la cui attribuzione e il cui utilizzo varia a seconda della categoria professionale e delle peculiarità sociali e culturali del paese di appartenenza del dipendente. Di seguito si riporta una lista e una breve descrizione dei principali benefit e iniziative a sostegno del dipendente previste nella politica dell’azienda.

Assicurazione sanitaria integrativa

Ansaldo STS Italia fornisce ai propri dipendenti un’assistenza sanitaria integrativa. Tali polizze coprono diverse esigenze mediche (e.g.: visite specialistiche, ricoveri, prestazioni mediche, etc.) e sono diversificate a seconda della categoria professionale del dipendente (dirigenti, quadri, impiegati ed operai che hanno diversi massimali di rimborso).

L’adesione alle suddette polizze integrative è in parte a carico del dipendente, che in caso di sottoscrizione versa un contributo mensile di iscrizione, mentre il rimanente importo della polizza è a carico dell’azienda. La Francia ha una assicurazione sanitaria complementare che copre i dipendenti e le loro famiglie, da un accordo aziendale.

Ansaldo STS Australia ha definito una convenzione a livello aziendale con Medibank Private and RT Health (un fondo creato in Australia per sostenere in particolare i lavoratori del settore trasporti) che consente ai dipendenti di Ansaldo STS Australia di accedere a una classe superiore, comprensiva di fondo sanitario a condizioni molto competitive, oltre ad una serie di prestazioni speciali aggiuntive.

Polizza infortunistica aziendale

Ansaldo STS Italia fornisce ai propri dipendenti un’assicurazione contro gli Infortuni Professionali ed Extraprofessionali e polizza infortunistica che copre gli infortuni sia lavorativi che extra lavorativi di tutti i dipendenti per 7 giorni su 7 e 24 ore su 24. I costi di tale polizza, che copre l’intero personale, sono totalmente a carico dell’azienda. Medesima polizza è prevista in Francia, in Australia ed in Cina ove è riconosciuta a tutti gli impiegati, mentre non è prevista in USA in quanto inclusa nella Company Life Insurance.

Assicurazione salario di continuità

Ansaldo STS Australia fornisce ai dipendenti che lavorano più di 15 ore a settimana l'assicurazione salario di continuità.

La politica è di fornire ai dipendenti il 75% del proprio reddito per un massimo di 2 anni se il dipendente non è in grado di lavorare a causa di malattia o infortunio.

Assicurazione sulla vita

Ansaldo STS fornisce ai propri dipendenti una polizza assicurativa sulla vita. I costi di tale polizza sono totalmente a carico dell’azienda. Tale polizza è rivolta ai dirigenti per Ansaldo STS Italia e Spagna, ai dirigenti ed a tutti gli impiegati a tempo pieno in USA (Company Life Insurance, Accidental death & dismemberment & LTD Insurance); è inoltre prevista in Francia per tutti i dipendenti ed è a carico azienda e dipendente.

Check Up

Ansaldo STS Italia prevede la possibilità, per il personale dirigente, di effettuare un check-up medico annuale i cui costi sono totalmente a carico dell’azienda. È previsto anche in Cina per tutti gli impiegati.

In Spagna il controllo medico annuale per tutti i dipendenti è obbligatorio per legge.

Assicurazione per attività lavorativa all’estero

Ansaldo STS Italia, Francia, Australia ed USA forniscono ai propri dipendenti una polizza infortunistica volta a coprire eventuali infortuni ed esigenze di pronto intervento (fornisce anche copertura per i bagagli e gli effetti personali) per i dipendenti che si trovano a lavorare all’estero (in trasferta ed in distacco). I costi di tale polizza sono totalmente a carico dell’azienda. Anche Ansaldo STS Cina ha previsto la fornitura di tale polizza.

Auto Aziendale

Ansaldo STS Italia fornisce ai dipendenti l’auto aziendale con una formula paragonabile ad un leasing. La vettura può essere assegnata con modalità di uso promiscuo, cioè può essere utilizzata sia dal dipendente sia dai familiari/persone prossime al dipendente, previa comunicazione all’azienda. Il dipendente versa un contributo mensile, mentre l’azienda versa l’importo rimanente. In Italia, inoltre, l’azienda ha stipulato una convenzione che consente a tutti i dipendenti di poter acquistare a prezzi vantaggiosi le auto della flotta aziendale che vengono sostituite. L’auto aziendale può essere assegnata ai dirigenti e ai quadri di alto livello in Ansaldo Italia e Spagna, agli executive in Ansaldo STS USA. È inoltre prevista in Francia e in Cina.

In Australia le auto aziendali sono assegnate ai dipendenti solo per uso lavorativo, mentre ai manager e agli executive viene concessa anche per uso promiscuo.

Alloggio Aziendale

Ansaldo STS fornisce un alloggio ai dipendenti che si trovano in regime di distacco fuori sede per periodi medio-lunghi. I costi di tale alloggio sono totalmente a carico dell’azienda.

Buono Carburante

Ansaldo STS in Italia fornisce ai quadri e ai dirigenti con auto aziendale un buono carburante con un massimale annuo spendibile per effettuare rifornimenti carburante auto.

I costi di tale benefit sono a carico dell’azienda.

Iscrizione ad Associazioni Professionali

Ansaldo STS fornisce ai propri dipendenti la possibilità di iscriversi ad associazioni professionali (e.g.: albo ingegneri). I costi di tale iscrizione sono totalmente a carico dell’azienda. Tale benefit può essere erogato ai dirigenti in Ansaldo STS Italia, a tutto l’organico in USA e Australia ma non è previsto per Ansaldo STS France (dove i benefit sono erogati caso per caso). In Ansaldo STS China saranno rimborsati i costi d’iscrizione alle associazioni di ingegneri e manager approvati dalla direzione HR. In Italia, inoltre, l’azienda sta portando avanti un progetto con l’ordine degli ingegneri finalizzato ad organizzare presso le proprie sedi corsi di formazione utili per l’ottenimento dei crediti necessari per l’iscrizione all’albo.

Carte di credito aziendali e convenzioni bancarie

Ansaldo STS Italia fornisce ai dipendenti la possibilità di ottenere, a condizioni agevolate, una carta di credito corporate che si appoggia al conto corrente del dipendente, ma che è regolata dalle condizioni convenzionate tra Ansaldo STS e l’istituto di credito. Le carte di credito che possono essere sottoscritte dai dipendenti Ansaldo STS sono Visa e American Express. I costi della Visa sono totalmente a carico dell’azienda mentre il dipendente contribuisce per una piccola parte dei costi dell’American Express. Ansaldo STS inoltre fornisce ai dipendenti Italiani la possibilità di apertura di conti correnti a condizioni agevolate presso alcuni istituti di credito bancario. In alcune delle principali sedi di Ansaldo STS sono inoltre presenti sportelli bancari e bancomat che permettono al dipendente un migliore ed efficiente svolgimento delle principali pratiche bancarie. Tali convenzioni sussistono in Ansaldo STS USA ma non in Ansaldo STS China. In Spagna, Francia e Australia la carta di credito, appoggiata al conto corrente del dipendente, viene assegnata solo a personale che viaggia frequentemente per lavoro e copre esclusivamente le spese giustificate.

Travel Tracker: viaggiare sicuri

Al fine di mitigare le criticità connesse ai viaggi ed alla permanenza all’estero, Ansaldo STS sta implementando per tutti i siti, un sistema per garantire un adeguato livello di protezione da eventi esterni. In questo contesto, in un’ottica di prevenzione ed eventuale intervento risolutivo, l’azienda si è dotata di uno strumento denominato “TravelTracker (TT)” fornito da International SOS che consente di tracciare gli spostamenti pianificati delle persone in tempo reale. Non appena un dipendente conferma la prenotazione di un viaggio attraverso l’agenzia di viaggi di Ansaldo STS, International SOS recupera le informazioni e permette al personale preposto dall’azienda di individuare rapidamente coloro che si trovano in località ad alto rischio relativamente a situazioni critiche per la salute e per la sicurezza delle persone. International SOS, interfacciandosi direttamente con Ansaldo STS, gestisce questo database di informazioni.

Mensa aziendale e aree break

Ansaldo STS Italia, Francia ed Usa, forniscono il servizio mensa presso le proprie principali sedi (e.g.: Genova, Pittsburgh, Les Ulis, Tito, etc.). Il dipendente contribuisce al pagamento dei costi della mensa tramite ritenuta a cedolino in Italia mentre paga il servizio nelle altre sedi direttamente al momento del pasto. Le condizioni sono agevolate e seguono gli accordi tra Ansaldo STS e le società che gestiscono le mense aziendali.

Iniziative ricreative

I dipendenti di Ansaldo STS Italia hanno creato dei circoli ricreativi detti anche CRAL. Nascono da una libera associazione dei lavoratori che si strutturano in un vero e proprio ente autonomo rispetto all’azienda. I dipendenti che si iscrivono al CRAL hanno una trattenuta in busta paga. L’iscrizione comporta un contributo da parte dell’azienda. Gli iscritti possono partecipare ad una serie di iniziative (sportive e non), possono usufruire di una serie di sconti in negozi convenzionati (librerie, ottiche, etc.). Non vi sono convenzioni in Ansaldo STS France, USA e Australia.

 

Piano pensionistico

Ansaldo STS gestisce i Piani pensionistici con i propri dipendenti nel rispetto delle norme di legge esistenti nei vari paesi in cui è presente.

La durata media del TFR è 12 anni mentre quella degli altri piani a benefici definiti è 18 anni.

ITALIA

Ansaldo STS fornisce in Italia un piano pensionistico per i propri dipendenti attraverso il Fondo “Cometa”, il Fondo Nazionale Pensione Complementare per i lavoratori del settore “Industria Metalmeccanica e installazione di impianti”, istituito con lo scopo di assicurare ai lavoratori del relativo settore una più elevata copertura pensionistica aggiuntiva a quella offerta dal sistema previdenziale obbligatorio. Aderendo a Cometa, il lavoratore sottoscrive la domanda di adesione e apre una sua posizione individuale conferendo al Fondo il TRF un contributo individuale secondo quanto previsto dal D.Lgs. 252/2005, a cui si aggiunge un contributo del datore di lavoro anch’esso stabilito dal Decreto citato. Per l'erogazione della rendita, Cometa permette, al momento del pensionamento, di scegliere tra:

  • rendita immediata vitalizia: ossia il pagamento immediato di una rendita vitalizia per tutta la vita del contribuente;
  • rendita immediata certa e poi vitalizia: ossia il pagamento immediato di una rendita certa per un numero di anni pari a cinque o dieci e successivamente fino a che l'aderente è in vita,
  • rendita immediata reversibile: ossia il pagamento immediato di una rendita vitalizia fino al decesso dell'aderente e successivamente reversibile, in misura pari al 60% o al 100%, a favore di una seconda persona (reversionario), fino a che questa è in vita.

AUSTRALIA

In Australia il Piano di pensionamento viene indicato come Superannuation, denaro accantonato nel corso della vita di un dipendente per far fronte alla pensione futura, a partire dall’inizio del rapporto di lavoro. Ansaldo STS eroga i fondi pensione, per conto dei dipendenti, calcolati come percentuale della Retribuzione Fissa Annuale definita dall’Australian Taxation Office e versa il fondo pensione direttamente al provider scelto dal dipendente. La percentuale è aumentata da Luglio 2014 passando da 9.25% a 9.5%. I dipendenti sono incoraggiati ad incrementare i contributi ai loro fondi pensione anche grazie alla possibilità di poter beneficiare di un contributo governativo. I residenti temporanei che hanno lasciato l'Australia possono richiedere il pagamento del loro Superannuation.

INDIA

Fondo di previdenza: i contributi al fondo previdenza sono pari al 12% della retribuzione base del dipendente a cui si aggiunge un ulteriore 12% a carico di Ansaldo STS. Tali contributi vengono depositati su un conto corrente per conto del dipendente presso un Fondo Previdenza e verranno restituiti al lavoratore al momento del pensionamento, mediante pensioni mensili a cui si aggiungono gli interessi maturati. Il 15% della retribuzione base dei dipendenti viene depositata presso il Life Insurance Corporation dell’India attraverso il Fondo Fiduciario Superannuation. Tale importo farà maturare gli interessi e nel momento del pensionamento i dipendenti potranno optare per la ricezione di un importo pensionistico in base a diverse modalità di pagamento.

MALAYSIA

In Malaysia i Piani di pensionamento sono corrisposti ad un Fondo di Previdenza per i dipendenti (EPF), fondi realizzati con i contributi dei lavoratori tramite una trattenuta dalla retribuzione mensile del dipendente (almeno l’11%) e tramite contribuiti dal datore di lavoro (almeno il 12%), entrambi accumulati durante la vita lavorativa del dipendente. Con l'introduzione dell’età minima di pensionamento, il funzionamento di questo sistema non è influenzato perché permette di contribuire fino all’età massima di 70 anni. Anche agli stranieri che lavorano in Malaysia è permesso di contribuire a questo fondo, su base volontaria, ma l’obbligo minimo del datore di lavoro è solo 5 Renminbi al mese a meno che non decida diversamente. A questo proposito, lo straniero può revocare l'intero contributo al termine del rapporto lavoro e di tornare nel suo paese natale.

SPAGNA

In Spagna tutti i dipendenti hanno un piano pensionistico aggiuntivo "Plan de Previsión sociale Empresarial" (PPSE), in tutto simile a normali piani di pensionamento e regolato dalla legge spagnola. Questo è un vantaggio sociale importante, una decisione presa dalla società per prendersi cura dei suoi dipendenti. I contributi al PPSE sono versati solo dalla società e non dai dipendenti. L'ammontare dei contributi è stato stabilito garantendo un contributo minimo per tutti i dipendenti e anche tenendo in considerazione il salario base di ciascun dipendente. A titolo di esempio, nel 2012 il contributo annuale da parte di Ansaldo STS Spagna al PPSE è stato pari a euro 44.362.

FRANCIA

In Francia ci sono diversi regimi pensionistici a seconda della classificazione dei lavoratori nel contratto nazionale. Non esiste nulla di specifico per Ansaldo STS France. Nel sistema francese la pensione viene direttamente finanziata dai contributi della popolazione attiva attraverso regimi di base (CNAVTS) e combinazioni complementari (AGIRC ARCCO).

USA

Ansaldo STS USA offre un Piano di Benefit Pensionistico in cui chi si assume la responsabilità è direttamente il lavoratore che deve gestire il suo risparmio di conseguenza. Ansaldo STS non dispone di un conto separato che garantisca i relativi fondi. Per ogni dipendente la ritenuta sulla loro retribuzione è del 2% indipendentemente dal fatto che contribuisca o meno ad uno qualsiasi dei Fondi pensione. Inoltre, se i collaboratori dilazionano i pagamenti Ansaldo STS si prende carico del 100% dei primi $ 250 e il 50% del successivo 6% dilazionato. Questo tipo di Piano pensionistico è significativamente diverso da quello tradizionale.

CINA

In Cina, Ansaldo STS offre il suo dipendente un piano di previdenza attraverso il Fondo Nazionale di Previdenza Sociale (NSSF) costituito dal Governo centrale. È costituito da contributi a carico dei dipendenti (max. l’8% del massimale fissato dal governo) e da contributi a carico del datore di lavoro (max. il 20% del massimale fissato dal governo). Entrambe le contribuzioni sono depositate sul conto di previdenza sociale dei dipendenti registrati e accumulati mensile. Questo sistema è stato applicato allo straniero legittimato a lavorare in Cina da gennaio 2014. È obbligatorio contribuire al piano pensionistico se il lavoratore straniero è un contribuente in Cina. È inoltre possibile il ritiro dei contributi quando il lavoratore straniero lascia il paese. Tuttavia la parte del dipendente può essere ritirata se il contributo è stato dato da meno di 10 anni e il lavoratore straniero non ha ancora raggiunto l'età pensionabile (60 anni per gli uomini e 55 per le donne).