Scenario

Ansaldo STS è una società per azioni quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., presente nel segmento STAR e nel listino FTSE Italia Mid Cap, con capitale sottoscritto e versato pari a Euro 100.000.000,00 rappresentato da 200.000.000 azioni ordinarie dal valore nominale di Euro 0,50 cadauna. Ansaldo STS è leader nel settore dell’alta tecnologia per il trasporto ferroviario e metropolitano. La Società opera nella progettazione, realizzazione e gestione di sistemi e servizi di segnalamento e supervisione del traffico ferroviario e metropolitano, anche come lead contractor.

Ansaldo STS ha sede a Genova e conta circa 4.228 dipendenti in 28 paesi. Il 51% del capitale sociale è detenuto da Hitachi Rail Italy Investments, azionista di riferimento.

Ansaldo STS, nell’ambito della realizzazione di ogni progetto, tiene conto del contesto sociale, economico, logistico, architettonico, ambientale e infrastrutturale nel quale opera, riuscendo a pianificare, progettare e costruire sistemi di segnalamento e di trasporto ferroviario e metropolitano che forniscano la migliore combinazione possibile di sicurezza, efficienza e ritorno sugli investimenti.

https://www.youtube.com/embed/hbiP1d38u8w

Presenza globale

La società ha un’organizzazione geografica internazionale presente in: Europa centro-orientale e Medio Oriente, Europa occidentale e Nord Africa, Americhe, Asia e Pacifico.

 

Presenza globale


DIPENDENTI PER AREA GEOGRAFICA

 

La società opera in tutto il mondo come lead contractor, integratore di sistema e fornitore “chiavi in mano” dei più importanti progetti di trasporto di massa in ambito ferroviario e metropolitano. 
Le diverse Legal Entity incluse nel perimetro della società svolgono attività nei campi della gestione del traffico, del controllo dei treni, della produzione di sistemi di segnalamento e di servizi di manutenzione, in un’ottica di efficienza e sicurezza costanti nel tempo sia per i clienti sia per gli utenti finali.

Principali risultati 2017

Gli Ordini acquisiti ammontano a 1.500,8 milioni di euro rispetto a 1.475,6 milioni di euro nel 2016 con un incremento del 1,7%

Il Portafoglio ordini è pari a 6.457,5 milioni di euro rispetto a 6.488,4 milioni di euro dell’esercizio precedente (-0,5%). 

Il volume dei Ricavi è pari a 1.361,0 milioni di euro, in aumento rispetto al valore dell’anno precedente pari a 1.327,4 milioni di euro (+2,5%). L’incremento è dovuto al maggior avanzamento dei progetti nelle Americhe e nel Middle East, parzialmente compensato dalla diminuzione conseguente al raggiungimento della fase finale di alcuni contratti nell’area Asia Pacifico ed in Italia.

Il Risultato Operativo (EBIT) è stato pari a 100,8 milioni di euro, in diminuzione del 20,5% rispetto al dato del 2016 (126,8 milioni di euro). La Redditività Operativa (ROS) è pari al 7,4%, in diminuzione rispetto all’esercizio precedente (9,6%). 

Il Capitale investito netto si attesta a 127,2milioni di euro (120,5 milioni di euro al 2016), la riduzione delle rimanenze complessivamente intese per effetto dell’incremento del valore degli acconti da committenti è stata compensata dalla riduzione dei debiti commerciali e dall’incremento delle altre attività e passività nette.

La Posizione Finanziaria Netta, è positiva e pari a (357,5) milioni di euro, in aumento rispetto al dato del 2016 di (338,0) milioni di euro. Il Free Operating Cash Flow è stato pari a 30,6 milioni di euro rispetto a 37,9 milioni di euro nel 2016.

L’organico di Gruppo alla data del 31 dicembre 2017 si attesta a 4.228 unità con un incremento netto di 277 unità rispetto alle 3.951 unità del 31 dicembre 2016.