Scenario

Ansaldo STS è una società per azioni quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., presente nel segmento STAR e nel listino FTSE Italia Mid Cap, con capitale sottoscritto e versato pari a Euro 100.000.000,00 rappresentato da 200.000.000 azioni ordinarie dal valore nominale di Euro 0,50 cadauna. Ansaldo STS è leader nel settore dell’alta tecnologia per il trasporto ferroviario e metropolitano. La Società opera nella progettazione, realizzazione e gestione di sistemi e servizi di segnalamento e supervisione del traffico ferroviario e metropolitano, anche come lead contractor.

Ansaldo STS ha sede a Genova e conta circa 3.951 dipendenti in 28 paesi. Il 51% del capitale sociale è detenuto da Hitachi Rail Italy Investments, azionista di riferimento.

Ansaldo STS, nell’ambito della realizzazione di ogni progetto, tiene conto del contesto sociale, economico, logistico, architettonico, ambientale e infrastrutturale nel quale opera, riuscendo a pianificare, progettare e costruire sistemi di segnalamento e di trasporto ferroviario e metropolitano che forniscano la migliore combinazione possibile di sicurezza, efficienza e ritorno sugli investimenti.

https://www.youtube.com/embed/hbiP1d38u8w

Presenza globale

La società ha un’organizzazione geografica internazionale presente in: Europa centro-orientale e Medio Oriente, Europa occidentale e Nord Africa, Americhe, Asia e Pacifico.

 

Presenza globale


DIPENDENTI PER AREA GEOGRAFICA

 

La società opera in tutto il mondo come lead contractor, integratore di sistema e fornitore “chiavi in mano” dei più importanti progetti di trasporto di massa in ambito ferroviario e metropolitano. 
Le diverse Legal Entity incluse nel perimetro della società svolgono attività nei campi della gestione del traffico, del controllo dei treni, della produzione di sistemi di segnalamento e di servizi di manutenzione, in un’ottica di efficienza e sicurezza costanti nel tempo sia per i clienti sia per gli utenti finali.

Principali risultati 2016

Gli Ordini acquisiti ammontano a 1.475,8 milioni di euro rispetto a 1.336,0 milioni di euro nel 2015 con un incremento del 10,5%

Il Portafoglio ordini è pari a 6.488,4 milioni di euro rispetto a 6.410,4 milioni di euro dell’esercizio precedente (+1,2%). 

Il volume dei Ricavi è pari a 1.327,4 milioni di euro, in diminuzione rispetto al valore dell’anno precedente pari a 1.383,8 milioni di euro (-4,1%). La diminuzione dei ricavi è conseguenza dello slittamento al 2017 di alcuni nuovi ordini e del raggiungimento della fase finale di alcuni significativi contratti nell’area Asia Pacifico, compensata solo in parte da commesse acquisite negli ultimi esercizi. 

Il Risultato Operativo (EBIT) è stato pari a 126,8 milioni di euro, in diminuzione del 6,6% rispetto al dato del 2015 (135,8 milioni di euro). La Redditività Operativa (ROS) è pari al 9,6%, in diminuzione rispetto all’esercizio precedente (9,8%). La variazione in diminuzione del Risultato Operativo è funzione principalmente dei minori volumi di produzione, compensati dal miglioramento del mix di commesse lavorate nei due periodi a confronto, delle risultanze dell’arbitrato con il cliente russo sul contratto in Libia (8,1 milioni di euro) e della rilevazione di costi correlati alle transazioni intervenute a seguito delle dimissioni di figure strategiche della società (2,4 milioni di euro).

Il Capitale circolante netto si attesta a 120,5 milioni di euro (64,5 milioni di euro al 2015) sostanzialmente per la diminuzione degli acconti da committenti che include la variazione in riduzione della voce anticipi da clienti.

La Posizione Finanziaria Netta, è positiva e pari a (338,0) milioni di euro praticamente in linea con quanto consuntivato nel 2015 di (338,7) milioni di euro con il Free Operating Cash Flow a 37,9 milioni di euro rispetto a 87,7 milioni di euro nel 2015. A tal proposito, si evidenzia che nel mese di ottobre 2016 la Società ha rimborsato al cliente russo ZST la propria quota parte dell’anticipo, oltre alle spese legali ed interessi maturati sino alla data di restituzione (37,4 milioni di euro).

L’organico di Gruppo alla data del 31 dicembre 2016 si attesta a 3.951 unità con un incremento netto di 179 risorse rispetto alle 3.772 unità al 31 dicembre 2015.