Le emissioni in atmosfera si riferiscono principalmente ai siti produttivi e solamente ad alcune delle sedi (Les Ulis – Francia, Pittsburgh – USA, Napoli e Piossasco – Italia).

Nel 2016 si è assistito, nei siti produttivi, a un aumento delle emissioni in atmosfera per effetto di un maggior consumo di metano relativo al funzionamento degli impianti termici, contrariamente a quanto avvenuto nelle sedi in cui se ne rileva una diminuzione.

Lo stabilimento di Tito Scalo monitora le emissioni di Composti Organici Volatili, Composti Inorganici Volatili e Metalli Pesanti da processi produttivi. Le emissioni di CO e degli NOx derivano prevalentemente dagli impianti termici. Tali impianti sono dotati di filtri per l’abbattimento degli inquinanti.

Il dato sul particolato si riferisce allo stabilimento di Tito Scalo e riguarda le emissioni derivanti dall’attività di produzione e di movimentazioni merci.

EMISSIONI IN ATMOSFERA – SITI PRODUTTIVI20142015201618
NOx (Kg) 193,37 185,75 210,55
CO (Kg) 96,68 92,86 105,26
COV - Composti Organici Volatili (Kg) 63,2 67,58* 64,8419
Composti Inorganici Volatili (Kg) 0,10 0,10 0,10
Metalli Pesanti (Pb, Hg, Cd, Cr, As, Co, Ni) (Kg) 0,10 0,10 0,10
Particolato (Kg) 1,60 1,60 1,60

EMISSIONI IN ATMOSFERA – SEDI201420152016
SO2 (Kg) 179,24 175,91 108,31
NOx (Kg) 1.123,01 1.464,30 1351,37
CO (Kg) 440,90 599,93 550,07

* Tale valore è stato rettificato rispetto alla precedente edizione del Bilancio di Sostenibilità.

18. I dati delle emissioni di NOx, SO2 e CO del 2016 (come quelli 2015) sono stati stimati in funzione dei consumi di metano e di gasolio relativi alla produzione di energia termica utilizzando coefficienti ricavati dall’analisi dati 2014.
19. Stima sulla base del dato 2014 e sul rapporto tra le ore lavorate nel 2016 rispetto a quelle lavorate nel 2014 nel sito di Tito Scalo (1,026).