Nomina

L’Assemblea elegge il Collegio Sindacale costituito da tre sindaci effettivi e ne determina il compenso. L’Assemblea elegge altresì tre sindaci supplenti. I sindaci effettivi e i sindaci supplenti sono nominati dall’Assemblea ordinaria sulla base di liste presentate dagli azionisti, nelle quali i candidati devono essere elencati mediante un numero progressivo. Le liste recano i nominativi di uno o più candidati che non possono comunque essere in numero superiore ai componenti da eleggere. Le liste si articolano in due sezioni: una per i candidati alla carica di sindaco effettivo e l’altra per i candidati alla carica di sindaco supplente. Il primo dei candidati di ciascuna sezione deve essere iscritto nel registro dei revisori legali ed avere esercitato l’attività di controllo legale dei conti per un periodo non inferiore a tre anni. 

Le liste che, considerando entrambe le sezioni, presentano un numero di candidati pari o superiore a tre devono includere, tanti ai primi due posti della sezione della lista relativa ai sindaci effettivi, quanto ai primi due posti della sezione della lista relativa ai sindaci supplenti, candidati di genere diverso.
Le liste presentate dagli azionisti devono essere depositate presso la sede sociale e messe a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità previste dalla normativa vigente. Ogni azionista può presentare o concorrere alla presentazione di una sola lista e può votare soltanto una lista. I soci appartenenti al medesimo gruppo e i soci che aderiscano a un patto parasociale avente ad oggetto azioni della Società non possono presentare o votare più di una lista, anche se per interposta persona o per il tramite di società fiduciarie. Ogni candidato può presentarsi in una sola lista a pena di ineleggibilità. Il Presidente del Collegio Sindacale è nominato dall’Assemblea nella persona del Sindaco Effettivo eletto dalla minoranza, salvo il caso in cui sia votata una sola lista o non sia presentata alcuna lista; in tali ipotesi il presidente del Collegio Sindacale è nominato dall’assemblea con le maggioranze di legge. I componenti il collegio sindacale sono scelti tra coloro che siano in possesso dei requisiti di professionalità e di onorabilità indicati nel decreto del Ministero della giustizia 30 marzo 2000, n. 162. Ai fini di quanto previsto dall’art. 1, comma 2, lett. b) e c) di tale decreto, si considerano strettamente attinenti all’ambito di attività della Società le materie inerenti il diritto commerciale ed il diritto tributario, l’economia aziendale e la finanza aziendale. Ferme restando le situazioni di ineleggibilità previste dalla legge, non possono essere nominati sindaci coloro i quali eccedano i limiti al cumulo degli incarichi previsti dalle disposizioni di legge e di regolamento vigenti.

Il Collegio Sindacale attualmente in carica, nominato dall'Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti del giorno 11 maggio 2017, è costituito da: Antonio Zecca (Presidente),  Giovanni Naccarato e Alessandra Stabilini. In pari data, l’Assemblea ha nominato quali Sindaci Supplenti Alessandro Speranza, Valeria Galardi  e Cristiano Proserpio.  L’attuale Collegio resterà in carica fino alla data dell’Assemblea che sarà convocata per l’approvazione del bilancio dell’esercizio 2019.