Nomina

La Società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da un numero di membri non inferiore a sette e non superiore a tredici. L’Assemblea, di volta in volta, prima di procedere alla elezione del Consiglio determina il numero dei componenti entro i suddetti limiti.

Gli Amministratori sono nominati per un periodo non superiore a tre esercizi e sono rieleggibili a norma dell’art. 2383 del Codice Civile.

La nomina degli amministratori è effettuata dall’Assemblea ordinaria mediante il voto di lista.

La presentazione delle liste può avvenire per iniziativa di azionisti che, da soli o insieme ad altri azionisti, posseggano la quota di partecipazione individuata in conformità con quanto stabilito da Consob con regolamento.

Fermi restando gli altri obblighi di pubblicità di cui al Regolamento Emittenti, le liste presentate dagli azionisti devono essere depositate presso la sede sociale e messe a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità previste dalla normativa vigente.

Allo scopo di garantire l’effettiva partecipazione delle minoranze alla gestione societaria, nonché la trasparenza del processo di selezione e nomina degli amministratori, lo Statuto sociale prevede espressamente che ogni azionista possa presentare o concorrere a presentare una sola lista. Ogni avente diritto al voto può votare una sola lista. Unitamente a ciascuna lista, entro i rispettivi termini sopra indicati, devono altresì depositarsi le dichiarazioni con le quali i singoli candidati accettano la propria candidatura e attestano, sotto la propria responsabilità, l’inesistenza di cause di ineleggibilità e di incompatibilità, nonché l’esistenza dei requisiti prescritti dalla normativa vigente e dallo Statuto sociale per le rispettive cariche.

Ogni candidato può presentarsi in una sola lista a pena di ineleggibilità.

Ogni lista deve includere due candidati in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dalla legge.

Inoltre, le liste che presentano un numero di candidati pari o superiore a tre devono includere candidati di genere diverso, secondo quanto previsto nell’avviso di convocazione dell’assemblea, in modo da consentire una composizione del Consiglio di Amministrazione conforme alla normativa vigente in materia di equilibrio tra i generi.

Lo Statuto sociale subordina l’assunzione della carica di amministratore oltre che al possesso dei requisiti di onorabilità previsti dalle vigenti disposizioni normative e regolamentari, anche al possesso di determinati requisiti di professionalità indicati nell’ambito dello stesso Statuto.

L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti della Società, tenutasi in data  13  maggio 2016 , ha nominato quali membri del Consiglio di Amministrazione: Alistair John Dormer, Katherine Jane Mingay, Andy Barr, Giuseppe Bivona, Rosa Cipriotti Alberto de Benedictis, Mario Garraffo, Fabio Labruna e Katharine Rosalind Painter.  Il Consiglio di Amministrazione è stato nominato per tre esercizi e, pertanto, resterà in carica fino alla data dell’Assemblea che sarà convocata per l’approvazione del Bilancio di Esercizio al 31 dicembre 2018

In data 16 maggio 2016, il Consiglio di Amministrazione della Società ha provveduto a nominare la dott.ssa Katherine Jane Mingay quale Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione. Si segnala che, in data 21 ottobre 2016, la dott.ssa Katherine Jane Mingay ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di  Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione, ferma restando la sua carica di membro del Consiglio di Amministrazione della Società. In data 28 ottobre 2016 il Consiglio di Amministrazione ha nominato quale nuovo Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione il dott. Alberto de Benedictis in sostituzione della dott.ssa Katherine Jane Mingay.

In data 24 maggio 2016, il Consiglio di Amministrazione della Società ha provveduto a nominare l’ing. Andy Barr quale Amministratore Delegato e Direttore Generale.

Si precisa che, l’Assemblea Ordinaria degli azionisti di Ansaldo STS S.p.A., tenutasi in data 19 gennaio 2017 ha deliberato di promuovere l’azione sociale di responsabilità, di cui all’art. 2393 c.c., nei confronti del Consigliere ing. Giuseppe Bivona che, per l’effetto, è stato revocato dalla carica. Di conseguenza, l’Assemblea ha proceduto alla nomina, così come previsto dalla normativa vigente e dallo Statuto sociale, del dott. Michele Alberto Fabiano Crisostomo quale Consigliere della Società (primo candidato non eletto tratto dalla lista di minoranza presentata congiuntamente in data 21 aprile 2016 dagli azionisti di minoranza Elliott Associates L.P., Elliott International L.P. e The Liverpool Limited Partnership).

Il Consiglio di Ansaldo STS risulta quindi attualmente costituito da nove amministratori di cui sei hanno attestato il possesso dei requisiti di indipendenza previsti dall’art. 148, comma 3, del TUF (applicabile ex art. 147- ter, comma 4, del TUF), dal Codice di Autodisciplina adottato da Borsa Italiana S.p.A., nonché dalle altre disposizioni normative applicabili.