Sistema di governance

A far data dal 29 marzo 2006, le azioni Ansaldo STS sono quotate al segmento “Star” dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A.

Nel periodo compreso tra il 23 marzo 2009 e il 23 marzo 2014 le azioni della Società sono state inserite nell’indice FSTE MIB; tra il 24 marzo 2014 ed il 6 aprile 2015, le azioni Ansaldo STS S.p.A. sono state inserite nell’indice FTSE Italia Mid Cap, per poi essere nuovamente inserite nell’indice FTSE MIB a partire dal 7 aprile 2015 e fino al 20 dicembre 2015. Dal 21 dicembre 2015 le azioni Ansaldo STS S.p.A. sono state nuovamente inserite nell’indice FTSE Italia Mid Cap. 

Ansaldo STS, sin dal 19 dicembre 2006, ha aderito al Codice di Autodisciplina adottato da Borsa Italiana, da quest’ultima approvato nel marzo 2006, successivamente aggiornato nel dicembre 2011 e, da ultimo, nel luglio 2014 nella convinzione che  le prescrizioni in esso contenuti contribuiscano in modo determinante a realizzare i punti cardine della policy societaria in materia di Governance. 

In particolare, il sistema di governo societario adottato dalla Società si pone quale obiettivo primario la creazione di valore per gli azionisti, nella consapevolezza della rilevanza della trasparenza sulle scelte e sulla formazione delle decisioni aziendali, nonché della necessità di predisporre un efficace sistema di controllo interno e di gestione dei rischi.

L’organizzazione di Ansaldo STS, basata sul modello tradizionale, è conforme a quanto previsto dalla normativa in materia di emittenti quotati.

ORGANIZZAZIONE DELLA SOCIETA'

 

Assemblea degli azionisti

È competente a deliberare in sede ordinaria e straordinaria sulle materie alla stessa riservate dalla legge o dallo Statuto sociale.

Scopri di più

Collegio Sindacale
Consiglio di Amministrazione
Società di Revisione Legale

Il Collegio Sindacale svolge l’attività di vigilanza secondo le norme del codice civile, degli artt. 148 e seguenti del D.Lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 (TUF), del Testo Unico della Revisione Legale (D.Lgs. 39/2010) e delle indicazioni contenute nelle comunicazioni CONSOB, tenendo anche conto dei principi di comportamento raccomandati dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Scopri di più

È investito dei più ampi poteri per l’amministrazione della Società, con facoltà di compiere tutti gli atti opportuni per il raggiungimento degli scopi sociali, ad esclusione degli atti riservati – dalla legge o dallo Statuto – all’Assemblea.

Scopri di più

L’attività di revisione legale dei conti viene svolta da una Società specializzata iscritta all’albo Consob, appositamente nominata dall’Assemblea degli Azionisti su proposta motivata del Collegio Sindacale. La società incaricata della revisione legale dei conti di Ansaldo STS riveste analogo incarico presso la quasi totalità delle società controllate da Ansaldo STS.

Scopri di più

Comitato Controllo e Rischi
Comitato Esecutivo
Comitato per le Nomine e la Remunerazione

E’ composto da un numero di Amministratori non inferiore a tre e non superiore alla metà dei membri del Consiglio di Amministrazione. Tutti i componenti del Comitato sono non esecutivi e indipendenti, aventi preparazione ed esperienza professionale idonee allo svolgimento dei compiti del Comitato. Almeno un componente del comitato possiede un’adeguata esperienza in materia contabile e finanziaria o di gestione dei rischi da valutarsi dal Consiglio di Amministrazione al momento della nomina.

Scopri di più

Il Comitato ha il compito di valutare ed approvare offerte finalizzate ad acquisire contratti di appalto per clienti del settore pubblico e privato superiori ad Euro 150 milioni ed entro il limite di euro 350 milioni per singola operazione.

Scopri di più

E’ composto da un numero di Amministratori fissato dal Consiglio di Amministrazione all’atto della nomina, tutti non esecutivi e indipendenti. Almeno un componente del Comitato possiede una adeguata conoscenza ed esperienza in materia finanziaria o di politiche retributive, da valutarsi dal Consiglio di Amministrazione al momento della nomina.

Scopri di più

Assemblea degli azionisti

È competente a deliberare in sede ordinaria e straordinaria sulle materie alla stessa riservate dalla legge o dallo Statuto sociale.

Scopri di più

Collegio Sindacale

Il Collegio Sindacale svolge l’attività di vigilanza secondo le norme del codice civile, degli artt. 148 e seguenti del D.Lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 (TUF), del Testo Unico della Revisione Legale (D.Lgs. 39/2010) e delle indicazioni contenute nelle comunicazioni CONSOB, tenendo anche conto dei principi di comportamento raccomandati dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Scopri di più

Consiglio di Amministrazione

È investito dei più ampi poteri per l’amministrazione della Società, con facoltà di compiere tutti gli atti opportuni per il raggiungimento degli scopi sociali, ad esclusione degli atti riservati – dalla legge o dallo Statuto – all’Assemblea.

Scopri di più

Società di Revisione Legale

L’attività di revisione legale dei conti viene svolta da una Società specializzata iscritta all’albo Consob, appositamente nominata dall’Assemblea degli Azionisti su proposta motivata del Collegio Sindacale. La società incaricata della revisione legale dei conti di Ansaldo STS riveste analogo incarico presso la quasi totalità delle società controllate da Ansaldo STS.

Scopri di più

Comitato Controllo e Rischi

E’ composto da un numero di Amministratori non inferiore a tre e non superiore alla metà dei membri del Consiglio di Amministrazione. Tutti i componenti del Comitato sono non esecutivi e indipendenti, aventi preparazione ed esperienza professionale idonee allo svolgimento dei compiti del Comitato. Almeno un componente del comitato possiede un’adeguata esperienza in materia contabile e finanziaria o di gestione dei rischi da valutarsi dal Consiglio di Amministrazione al momento della nomina.

Scopri di più

Comitato Esecutivo

Il Comitato ha il compito di valutare ed approvare offerte finalizzate ad acquisire contratti di appalto per clienti del settore pubblico e privato superiori ad Euro 150 milioni ed entro il limite di euro 350 milioni per singola operazione.

Scopri di più

Comitato per le Nomine e la Remunerazione

E’ composto da un numero di Amministratori fissato dal Consiglio di Amministrazione all’atto della nomina, tutti non esecutivi e indipendenti. Almeno un componente del Comitato possiede una adeguata conoscenza ed esperienza in materia finanziaria o di politiche retributive, da valutarsi dal Consiglio di Amministrazione al momento della nomina.

Scopri di più

I principali strumenti di governance di cui la Società si è dotata, ispirandosi ai principi di correttezza, integrità e trasparenza ed  in osservanza delle più recenti disposizioni normative e regolamentari applicabili, delle previsioni del Codice di Autodisciplina e della best practice nazionale e internazionale in materia, sono i seguenti: 

  • Statuto
  • Codice Etico
  • Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. n. 231/01
  • Regolamento Assembleare
  • Regolamento del Consiglio di Amministrazione
  • Regolamento del Comitato Controllo e Rischi
  • Regolamento del Comitato per le Nomine e la Remunerazione
  • Operazioni con Parti Correlate - Procedura adottata ai sensi dell’art. 4 del Regolamento Consob 17221 del 12 marzo 2010
  • Procedura per la gestione e la comunicazione delle informazioni privilegiate e rilevanti e per  l’istituzione e l’aggiornamento dell’insider list 
  • Codice di Internal Dealing
  • Anti Corruption Policy