Genova
27 Dic 2017, ore 20:15

Ansaldo STS partecipa al progetto Alta Velocità Verona Padova e assegnato un nuovo contratto di segnalamento da RFI

A seguito della delibera recentemente adottata dal CIPE relativa all’approvazione del progetto definitivo della tratta ad alta velocità ferroviaria Verona-bivio Vicenza, primo lotto funzionale della tratta AV/AC Verona-Padova, Ansaldo STS (STS.MI) comunica la propria partecipazione nell’esecuzione del progetto attraverso la partecipazione al consorzio IRICAV DUE (partecipato da Astaldi al 37,49%, Salini Impregilo 34,10%, Ansaldo STS 17,05%, Società Italiana per Condotte d'Acqua 11,35%, Fintecna 0,01%), titolare della concessione. Il valore dello scopo del lavoro di Ansaldo STS è pari a circa 336 milioni di euro. 

Ansaldo STS si è altresì aggiudicata un contratto del valore di 40 milioni di euro da RFI, Rete Ferroviaria Italiana, per la fornitura di apparati di segnalamento ACC e ACC-M. Lo scopo del lavoro di Ansaldo STS prevede la fornitura di tutte le componenti del sistema Apparato Centrale Computerizzato (anche Multistazione), quali: il posto centrale per l’elaborazione delle logiche di sicurezza, l’interfaccia operatore Movimento e Manutenzione, i posti periferici con i controllori degli enti di piazzale (segnali, deviatoi, circuiti di binario). 

La fornitura include anche innovativi tools di configurazione impianto e verifica sviluppati da Ansaldo STS, che permettono una sempre più rapida fase di progettazione e attivazione degli impianti. 

Ansaldo STS è leader nel mercato ferroviario a livello mondiale, con oltre un secolo di esperienza nello sviluppo e nella fornitura di tecnologie innovative.