24 Feb 2017, ore 12:15

Cagliari, 24 Febbraio 2017

ERSAT è il progetto di segnalamento di ultima generazione che interfaccia e integra – per la prima volta in Europa – il sistema europeo di gestione del traffico (ERMST) con la tecnologia di navigazione e localizzazione satellitare Galileo.

Il Progetto ERSAT EAV, presentato oggi con Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia in Sardegna, rientra nell’ambito del programma di ricerca europeo Horizon 2020 e nel concetto del progetto ERSAT.

Avviato sotto il coordinamento di Ansaldo STS, ha come principale fine la definizione e la sperimentazione dell’evoluzione del sistema di segnalamento ERTMS attraverso la localizzazione dei convogli ferroviari basata sulla tecnologia satellitare.

I vantaggi di ERSAT EAV sono:

  • Incrementare la capacità di traffico a disposizione delle imprese ferroviarie a favore di chi viaggia e contribuendo a ridurre le emissioni di CO2;
  • Garantire elevati standard di sicurezza e puntualità del traffico ferroviario;
  • Ridurre i costi di gestione in quanto le nuove apparecchiature tecnologiche richiederanno minori investimenti per l’installazione e la manutenzione.

Quanto sperimentato nel sito in Sardegna è stato utilizzato per il completamento del progetto Roy Hill Iron Ore in Australia, primo sistema al mondo di segnalamento ferroviario di questo tipo (in questo caso utilizzato per il trasporto di merci).

Roy Hill ha infatti sviluppato recentemente un proprio progetto di estrazione di minerali di ferro e trasporto di 55 milioni di tonnellate all’anno, tramite ferrovia, dalla miniera al porto, per un totale di 350 km di rotaia.

Scopri il video tutorial