Ansaldo STS partecipa a progetti di ricerca finanziati dalla Commissione Europea, dall’ESA (European Space Agency) e dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.

Progetti di ricerca comunitari

Tra i progetti finanziati dalla Commissione Europea si evidenziano:

  • NGTC, finalizzato allo sviluppo dei futuri sistemi di controllo del traffico ferroviario ed urbano, in cui Ansaldo STS ha assunto un ruolo di leader nel work package relativo al posizionamento satellitare e ha partecipato attivamente alla definizione delle “IP Communication”; il progetto è terminato nel primo trimestre;
  • MANTIS, finanziato dalla Joint Undertaking ECSEL (soggetto pubblico-privato che eroga finanziamenti della Commissione Europea per l’innovazione dei sistemi embedded) e dal Ministero della Ricerca, che si pone l’obiettivo di accrescere la conoscenza in merito al processo decisionale per la manutenzione dei sistemi ferroviari;
  • IN2RAIL, in collegamento con l’iniziativa Shif2Rail che si propone di ottimizzare l’infrastruttura ferroviaria, riducendone i costi di realizzazione e manutenzione, aumentandone la capacità.

Progetto Shft2Rail

Nell’ambito della ricerca europea, negli ultimi mesi del 2016 è iniziato il progetto Shft2Rail che ha come obiettivi principali:

  • il raddoppio della capacità di mobilità ferroviaria del sistema europeo;
  • l’aumento del 50% dell’affidabilità e della qualità del servizio ferroviario;
  • il dimezzamento dei costi dell’intero ciclo di vita.

 Una sfida per un trasporto “Smart, green & integrated”.

Ansaldo STS è membro fondatore di questa “Joint Undertaking” che vede altri 7 membri fondatori, 19 associati e il coinvolgimento dei 32 stati membri della Comunità Europea per un investimento totale di circa 450 milioni di euro.

Nell’ambito di tale programma di ricerca sono in corso i seguenti progetti in cui è coinvolta Ansaldo STS:

  • CONNECTA – CONtributing to Shift2Rail's NExt generation of high Capable and safe TCMS and brAkes – che mira a contribuire alla prossima generazione di architetture TCMS con componenti dotati di funzionalità wireless, nonché alla prossima generazione di sistemi frenanti elettronici;
  • X2RAIL1 – Start-up activities for Advanced Signalling and Automation System – che ha l’obiettivo di rispondere ai requisiti a lungo termine di un futuro sistema di gestione del traffico, flessibile ed intelligente;
  • IN2SMART – Intelligent Innovative Smart Maintenance of Assets by integRated Technologies – che si propone di fornire una soluzione innovativa olistica per la manutenzione degli asset ferroviari;
  • ATTRACkTIVE – Advanced Travel Companion & Tracking Services – che ha lo scopo di migliorare l’esperienza di viaggio dei passeggeri che usano sistemi di trasporto su rotaia attraverso lo sviluppo di una soluzione integrata;
  • FR8RAIL – Development of functional requirements for sustainable and attractive European rail freight – il cui scopo è quello di affrontare le principali sfide per lo sviluppo di un traffico ferroviario delle merci sostenibile e attrattivo in Europa;
  • PLASA – Smart Planning and Safety for a safer and more robust European railway sector –  che intende aumentare l’esperienza del cliente e la robustezza del sistema nel settore ferroviario europeo. Gli obiettivi sono da un lato migliorare le attività di pianificazione dei vari operatori del sistema ferroviario mediante una simulazione ferroviaria e dall'altro fornire una metodologia per la gestione della sicurezza del sistema ferroviario basata sulla valutazione del rischio;
  • IMPACT-1 – Indicator Monitoring for a new railway PAradigm in seamlessly integrated Cross modal Transport chains: Phase 1 – , per la creazione di un sottosistema integrato che permetta la rappresentazione di tutte le innovazioni Shift2Rail;
  • ARCC – Automated Rail Cargo Consortium – relativo essenzialmente alle tematiche del traffico merci.

Sempre nell’ambito programma, all’inizio del mese di settembre si sono aggiunti i seguenti progetti:

  • IN2STEMPO – Innovative Solutions in Future Stations, Energy Metering and Power Supply – per la definizione di soluzioni di gestione dell'energia intelligente di sistema e future soluzioni per le stazioni;
  • CONNECTIVE –  Connecting and Analysing the Digital Transport Ecosystem – che definirà un nuovo livello di interoperabilità e di accesso ai servizi e ai dati dei sistemi di trasporto in ambiente multimodale distribuito;
  • FR8HUB – Real-time information applications and energy efficient solutions for rail freight – che punta ad incrementare le quote di traffico merci su rotaia grazie ad una maggiore efficienza dei sistemi di trasporto con particolare riferimento ai terminali, ai nodi e agli hub;
  • IMPACT-2 – Indicator Monitoring for a new railway PAradigm in seamlessly integrated Cross modal Transport chains: Phase 2 – che ha l’obiettivo di valutare ed incrementare gli effetti indotti sulla mobilità e sull’ambiente dalle soluzioni tecnologiche e dagli sviluppi effettuati nell’ambito del programma Shift2rail;
  • X2RAIL-2 – Enhancing railway signalling systems based on train satellite positioning; on-board safe train Integrity; formal methods approach and standard interfaces, enhancing Traffic Management System functions – che ha l’obiettivo di promuovere l’innovazione nel campo del segnalamento (Introduzione delle tecnologia satellitari e della Train Integrity), della supervisione (Traffic Management evolution) e della gestione del processo di sviluppo (Introduzione Formal Methods).

Progetti di ricerca nazionali

Relativamente ai progetti finanziati dal Ministero della Ricerca in Italia si evidenziano:

  • Tesys Rail, avente l’obiettivo di definire opportune strategie per l’ottimizzazione energetica del traffico ferroviario;
  • PON3attraverso il Distretto campano DATTILO (Distretto Alta Tecnologia per i Trasporti e la Logistica) ed il Laboratorio campano TOP IN (Tecnologie OPtoelettroniche per l’Industria):
    • il progetto MODISTA, che tratta soluzioni innovative per il monitoraggio e la diagnostica preventiva di infrastrutture e flotte di veicoli al fine di elevarne i livelli di disponibilità, efficienza e sicurezza; il progetto è terminato alla fine del mese di giugno;
    • il progetto OPTOFER, che tratta l’applicazione delle tecnologie optoelettroniche innovative per il monitoraggio e la diagnostica dell’infrastruttura ferroviaria; il progetto è terminato alla fine del primo trimestre dell’anno;
    • il progetto FERSAT, che tratta lo studio di un sistema di segnalamento ferroviario idoneo per ambienti urbani, basato sull’innovativo utilizzo delle tecnologie satellitari e la loro integrazione con quelle esistenti; il progetto è terminato alla fine del mese di giugno;
    • il progetto NEMBO, che tratta lo studio e la sperimentazione in ambito ferroviario di sistemi innovativi embedded caratterizzati da elevata efficienza; il progetto è terminato alla fine del terzo trimestre.