Ansaldo STS ha costituito nel 2011 il Comitato interno per la sostenibilità composto dai responsabili delle principali funzioni aziendali. La missione del Comitato è quella di definire le linee strategiche dell’azienda e la loro realizzazione in materia di sviluppo sostenibile e di promuovere iniziative di responsabilità sociale. Il Comitato interno per la sostenibilità risponde direttamente al CEO e General Manager di Ansaldo STS e collabora e coordina le unità organizzative aziendali.

Le responsabilità del Comitato sono:

  • la valutazione dei rischi sociali e ambientali che riguardano l’operatività dell’azienda e la valutazione delle relative performance; 
  • la definizione e il monitoraggio del programma per la sostenibilità, costituito da obiettivi economici, sociali e ambientali;
  • l’implementazione dei codici di condotta e dei principi di comportamento rilevanti dal punto di vista sociale e ambientale definiti internamente dalla Società (Codice E tico e procedure, politiche HSE) o relativi a standard internazionali (Global Reporting Initiative, Global Compact, Carbon Disclosure Project, etc.);
  • la definizione e il coordinamento delle attività di ascolto, dialogo e coinvolgimento degli stakeholders e la condivisione dei risultati e delle azioni da intraprendere; 
  • la definizione e attuazione di un piano di comunicazione interna ed esterna sulla sostenibilità.

Nel 2017 il Comitato interno per la sostenibilità si è riunito due volte:

 - il 16 Aprile 2017 per affrontare i seguenti temi:

  • Novità su sostenibilità e CSR: Decreto legislativo 254/16 in materia di informativa non finanziaria; London Stock Exchange e Borsa Italiana - ESG Reporting; Nuovo Codice Appalti e valutazione della responsabilità sociale da parte di RFI; Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
  • Conferma impegni e partecipazione a: UN Global Compact, Global Compact Network Italia, Carbon Disclosure Project;
  • Attività di reporting 2017: Project plan; Obiettivi di miglioramento; Nuova analisi di materialità.

- il 19 dicembre 2017 per l’avvio del progetto di realizzazione della Dichiarazione consolidata di carattere Non Finanziario (DNF).

 

Coinvolgimento del Consiglio di Amministrazione

Nell’attuale governo delle tematiche relative alla sostenibilità il Consiglio di Amministrazione è coinvolto nella fase di approvazione della Dichiarazione consolidata di carattere Non Finanziario (DNF) e del Bilancio di sostenibilità, e il CEO e General Manager in quella di approvazione del programma per la sostenibilità, ossia il piano delle attività da svolgere, degli obiettivi da raggiungere e dell’attività di rendicontazione.