Ansaldo STS ha costituito nel 2011 il Comitato interno per la sostenibilità composto dai responsabili delle principali funzioni aziendali. La missione del Comitato è quella di definire le linee strategiche dell’azienda e la loro realizzazione in materia di sviluppo sostenibile e di promuovere iniziative di responsabilità sociale. Il Comitato interno per la sostenibilità risponde direttamente al CEO e General Manager di Ansaldo STS e collabora e coordina le unità organizzative aziendali.

Le responsabilità del Comitato sono:

  • la valutazione dei rischi sociali e ambientali che riguardano l’operatività dell’azienda e la valutazione delle relative performance; 
  • la definizione e il monitoraggio del programma per la sostenibilità, costituito da obiettivi economici, sociali e ambientali;
  • l’implementazione dei codici di condotta e dei principi di comportamento rilevanti dal punto di vista sociale e ambientale definiti internamente dalla Società (Codice E tico e procedure, politiche HSE) o relativi a standard internazionali (Global Reporting Initiative, Global Compact, Carbon Disclosure Project, etc.);
  • la definizione e il coordinamento delle attività di ascolto, dialogo e coinvolgimento degli stakeholders e la condivisione dei risultati e delle azioni da intraprendere; 
  • la definizione e attuazione di un piano di comunicazione interna ed esterna sulla sostenibilità.

 

Coinvolgimento del Consiglio di Amministrazione

Nell’attuale governo delle tematiche relative alla sostenibilità il Consiglio di Amministrazione è coinvolto nella fase di approvazione della Dichiarazione consolidata di carattere Non Finanziario (DNF) e del Bilancio di sostenibilità, e il CEO e General Manager in quella di approvazione del programma per la sostenibilità, ossia il piano delle attività da svolgere, degli obiettivi da raggiungere e dell’attività di rendicontazione.